CSS Menu - Vertical


   

 

 

 

 

 

 

 

 


Colorazione e araldica

 

 

9.  Primati e trasvolate

 

MACCHI « PARASOL » - Monoplano, con l'ala al di sopra della fusoliera, fu il primo velivolo originale realizzato dalla ditta Macchi. Nel 1914, conquistò il primato mondiale di quota, raggiungendo a pieno carico i 2.700 metri. CARATTERISTICHE con motore Gnôme da 80 CV: apertura alare m. 13; lun­ghezza m. 7,20; altezza 3,10; superficie alare mq. 24; peso a vuoto kg. 390; peso totale kg. 660; velocità massima km/h 125.

SIAI S 16 TER. - E' una versione migliorata e potenziata dell'S. 16 collaudata nel 1923, dotata di un motore Lorraine da 400 CV. Un S 16 TER, il leggendario « Genna­riello », pilota De Pinedo, nel 1925 compì un raid attra­verso vari continenti. Batté anche un primato mondiale di quota con 500 Kg. di carico ed eseguì un riuscito giro d'Europa. CARATTERISTICHE apertura alare m. 15,50; lunghezza m. 13,50; altezza m. 3,67; peso a vuoto Kg, 1.670; velocità massima Km/h 190.

SIAI S 13.- Prodotto in due versioni, monoposto da caccia e biposto, la sua caratteristica principale era la velocità. Nel 1919 prese parte alla Coppa Schneider e fu l'unico idrovolante che completò il percorso, pilota Jannello, ma a causa della nebbia non fu possibile accertare il pas­saggio su un posto di controllo e la sua vittoria non fu omologata. Nel 1922 vinse con il Tenente Pellegrino la « Coppa del RE ». CARATTERISTICHE: apertura alare m. 11,08; lunghezza m. 9,02; altezza m. 3,16; peso a vuoto Kg. 885; velocità massima Km/h 197.

 

 

1-2-3-4