CSS Menu - Vertical


   

 

 

 

 

 

 

 

 


Colorazione e araldica

 

 

5. Assalto

 

BREDA BA 65. - Monoplano, monoposto e biposto, ad ala a sbalzo, a struttura metallica. Nato come bombardiere leggero, per le sue carenze, non trovò uso presso i Re­parti d'impiego; ma all'inizio del conflitto mondiale, poiché ve ne erano ancora in linea circa 150 esemplari, essi vennero impiegati principalmente nel Nord Africa e nei Balcani, per operazioni di mitragliamento e di spezzo­namento. CARATTERISTICHE: apertura alare m. 12,10; lunghezza m. 9,60; altezza m. 3,2; peso a vuoto Kg. 1.950; velocità massima Km/h 430.

BREDA 88 « LINCE ». - Bimotore, monoplano ad ala media, carrello retrattile, montava motori radiali P XI 40 da 1.000 CV. Volò nel 1937 destando un enorme interesse per la linea moderna; conquistò anche alcuni primati. Venne as­segnato al 7° e al 19° Gruppo, ma ben presto esso mostrò delle deficienze aerodinamiche e di stabilità per cui prese parte a pochissime azioni. CARATTERISTICHE: apertura alare m. 17,70; lunghezza m. 11,55; altezza m. 3; peso a vuoto Kg. 5.203; velocità massima Km/h 387.

REGGIANE Re 2002 « ARIETE ». - Monomotore, monoplano ad ala bassa, a struttura metallica, montava un motore radiale Piaggio P XIX RC 35 da 1.125 CV che azionava un'elica tripale metallica. Entrò in linea nel 1942, in do­tazione al 5° e al 50° Stormo, come caccia bombardiere. Ne furono costruiti circa 220 esemplari. Si distinse, con buoni risultati, durante lo sbarco degli alleati in Sicilia; dopo l'armistizio operò a lungo nei Balcani. CARATTERISTICHE: apertura alare m. 11; lunghezza m. 8,20; altezza m. 3,12; peso a vuoto Kg. 2.250; velocità massima Km/h 530.

 

pag. 1-2